Al via l’Osservatorio itinerante del Settore chimico

0
323

Federchimica, Farmindustria e le Organizzazioni sindacali firmatarie del CCNL (per gli addetti dell’industria chimica, chimico-farmaceutica, delle fibre chimiche e dei settori abrasivi, lubrificanti e GPL), hanno formalmente avviato oggi l’iniziativa denominata “2014 l’Osservatorio si fa in 4”.

Tale iniziativa rientra nelle azioni finalizzate a consolidare e sviluppare la cultura settoriale di relazioni industriali costruttive negli attori sociali delle imprese per agevolare e incentivare la realizzazione di una contrattazione aziendale efficace e capace di cogliere e implementare le opportunità offerte dal CCNL. In particolare, sono state definite 4 aree territoriali (Nord est, Nord ovest, Centro, Sud e Isole) e 8 città in cui si terranno gli incontri dell’Osservatorio Nazionale settoriale nel corso del 2014.

L’Osservatorio Nazionale, ambito di confronto continuo e approfondimento delle tematiche contrattuali al di fuori del contesto negoziale, è stato istituito nel 1986 ed ha contribuito, in modo decisivo, all’affermazione del modello chimico-farmaceutico di relazioni industriali partecipativo e costruttivo. Questo metodo ha consentito di consolidare un principio vincente per la negoziazione: partire sempre da una conoscenza condivisa come base per Relazioni Industriali efficaci e costruttive.

I principali obiettivi degli incontri territoriali programmati sono:
· rendere il Sistema settoriale di R.I. sempre più omogeneo e coeso,
· realizzare il massimo coinvolgimento degli attori sociali a tutti i livelli nella conoscenza sia degli indicatori economici, industriali e del lavoro settoriali, sia nella conoscenza e condivisione delle dinamiche contrattuali,
· effettuare una ricognizione sull’andamento della contrattazione aziendale del territorio.

Il primo Osservatorio si terrà il 26 febbraio a Milano in Assolombarda. Le altre città individuate sono Torino, Venezia, Bologna, Firenze, Roma, Bari e Siracusa.

Di fatto il programma 2014 dell’Osservatorio rappresenta anche una tappa importante per i lavori preparatori al rinnovo contrattuale del 2015, che, come in passato, si intendono avviare con largo anticipo e con il coinvolgimento delle diverse realtà territoriali nella attività dell’Osservatorio Nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here